7 cose da sapere sul Natale a Londra

Le parole del triste canto “In the bleak midwinter”, tradotta come “Nel gelido, pieno inverno”, furono scritta proprio a Londra, da Christina Rossetti: probabilmente nel 1872, quando l’autrice abitava a Torrington Square, a Bloomsbury. A metterle in musica pensò poi, nel 1906, il compositore inglese Gustav Holst.

Anche “A Christmas Carol”, il celeberrimo “Canto di Natale” di Charles Dickens potrebbe avere un fortissimo legame con Londra. Bob Cratchit e i suoi figlioli vivevano infatti a Camden, e probabilmente in Bayham Street, dove l’autore visse per qualche tempo in gioventù. Periodo, peraltro, tutt’altro che semplice per la famiglia Dickens, soprattutto causa debiti, tanto che il padre del grande Charles finì in prigione: da qui, forse, l’idea di riproporre una famiglia povera come quella che si lega alle gesta del celeberrimo Scrooge.

Il tradizionale Christmas cracker – particolare gadget natalizio molto diffuso in Inghilterra e Irlanda – è stato inventato a Londra da Tom Smith: nel tentativo di migliorare le vendite dei propri dolcetti, finì per creare queste scatolette “col botto” eliminando… il dolcetto stesso a vantaggio di piccoli doni. A Londra c’è anche una fontana commemorativa della famiglia Smith, a Finsbury Square.

christmascardAnche le Christmas cards, le cartoline natalizie, hanno visto la luce a Londra, da un’idea dell’ipercreativo Henry Cole, inventore di molte altre cose più o meno utili. La prima, in particolare, venne spedita nel 1843: coincidenza, proprio lo stesso anno in cui Dickens pubblicò A Christmas Carol.

Se passeggiate per Soho e vi capita di alloggiare o incrociare l’Ham Yard Hotel, sappiate che questo sorge nell’area che ospitò, nel 1851, il più grande atto di carità che Londra ricordi, con lo chef Alexis Soyer che riuscì nell’impresa di nutrire 22.500 londinesi indigenti riuniti sotto un grosso tendone.

La moda londinese del Natale del 1903? Dei piccoli “monocoli” cilindrici contenenti sostanze radioattive! Guardandoci dentro al buio era possibile vedere strani effetti ottici dovuti al radio in essi contenuto.

L’accensione delle luminarie natalizie a Oxford Strette e Regent Street oggi sono fissate da una tradizione che risale rispettivamente al 1959 ed al 1948: di recente, la cerimonia d’accensione ha avuto madrine e padrini anche d’eccezione, tra tutti Kylie Minogue e Jim Carrey. Ma le luminarie furono bandite dal 1971 al 1977 per il risparmio energetico, per essere ripristinate nel 1978.

Tratto e tradotto da londonist.com