Arriva a Londra l’ostello… con le capsule: riuscireste a dormirci?

La capsula è atterrata. Anzi, ne sono atterrate 26, per la precisione. In un ostello a London Bridge.

Scherzi a parte: ispirato ad un concetto a lungo popolare in Giappone, Cina e Singapore, The London Bridge Hostel – St Christopher’s The Village propone, primo nel regno unito secondo quanto dichiarato dal proprio sito internet, una struttura con camere da letto in miniatura, ognuna dotata di connessione Wi-Fi gratuita, prese elettriche, punti di ricarica USB e persino illuminazione d’atmosfera.

Certo, non c’è la comodità di una camera d’hotel, ma – se non si soffre il senso di chiuso delle capsule – si evita la sensazione, per molti fastidiosa, di casuale condivisione dello spazio tipica degli ostelli. Le recensioni parlano di una buona insonorizzazione e di un sistema funzionale, con prezzi a capsula a partire da circa 25£ a notte.