Firenze… invade Londra: a breve uno stand per le imprese fiorentine al Mercato Metropolitano di Londra

Uno spazio espositivo all’interno del Mercato Metropolitano di Londra per internazionalizzare e promuovere nel mondo le piccole imprese fiorentine. E’ quanto ha approvato la giunta nell’ultima seduta grazie ad una delibera dell’assessora al Marketing territoriale, Turismo Fiere e congressi che, con un’azione condivisa con l’assessora allo Sviluppo economico, hanno portato avanti il progetto di prendere in concessione uno stand per un periodo sperimentale di sei mesi per poter offrire gratuitamente alle imprese fiorentine, con particolare attenzione al settore dell’artigianato sia enogastronomico che manifatturiero, l’opportunità di esporre a rotazione i propri prodotti.

Un progetto di promozione del tessuto economico fiorentino voluto per valorizzare sul mercato internazionale le nostre attività di eccellenza favorendo occasioni di scambi e presentazione dei prodotti in contesti di grande importanza come appunto il Mercato Metropolitano di Londra, che sta registrando successo oltre ogni aspettativa. Da una visita che l’assessora al marketing territoriale ha fatto a Londra lo scorso novembre, è nata l’idea di portare imprese locali in questo grande spazio espositivo ed è partito il progetto, grazie al quale l’Amministrazione Comunale prende in concessione per un periodo sperimentale di 6 mesi uno spazio di 15 metri quadri per offrire gratuitamente l’opportunità di esporre a rotazione i propri prodotti. Un’occasione che sarà offerta a due aziende fiorentine alla volta, che si scambieranno al massimo ogni due settimane.

L’idea di portare le nostre eccellenze nel grande mercato londinese già dalla prossima primavera, ha avuto il consenso anche da parte dei partecipanti al board per l’internazionalizzazione e attrazione investimenti e si avvarrà della collaborazione della Camera di Commercio e in particolare di PromoFirenze, che metterà a disposizione le proprie competenze al fine di procedere alla selezione e al coordinamento della rotazione fra le imprese che aderiranno all’iniziativa.