Londra, i bagni delle stazioni diventano gratis: dal 2019 addio ai 30p per l’accesso

Dal 2019, i servizi igienici nella maggior parte delle stazioni ferroviarie di Londra (e in tutta la nazione) potranno essere utilizzati gratuitamente, senza più la necessità del pagamento dei 30 p ora richiesto.

L’annuncio arriva direttamente da Mark Carne, amministratore delegato di Network Rail,  società che gestisce gran parte delle stazioni londinesi: manca ancora una data precisa, ma la scelta dell’azienda mira a  rendere la vita delle persone “più facile, non più difficile”, sulla base dell’assunto che “è assolutamente sbagliato penalizzare le persone quando sono in difficoltà”. Secondo alcuni dati diffusi dalla BBC,  Network Rail ha raccolto 4,8 milioni di sterline nell’ultimo anno finanziario grazie alle monete necessarie per accedere ai suoi servizi igienici.

La lista delle stazioni facenti capo a Network Rail che fanno pagare i bagni include, tra le altre, King’s Cross, Euston, Liverpool Street, Paddington e Waterloo – tutte a Londra – così come Liverpool Lime Street, Leeds, Manchester Piccadilly, Edimburgo Waverley e Glasgow Central.

Network Rail gestisce anche le stazioni di Birmingham New Street, Bristol Temple Meads, London Cannon Street, London Charing Cross, London Bridge, Reading, London St Pancras and London Victoria, ma in queste non è richiesto già alcun pagamento ai passeggeri-utenti.

L’azienda ha anche annunciato l’intenzione di installare delle fontanelle d’acqua potabile nelle stazioni, a partire da Charing Cross, “già dalla fine di questo marzo”.

Lo stop al pagamento potrebbe non riguardare Blackfriars e Marylebone, che sono gestiti da altre società.