Mercoledì 28 e giovedì 29 marzo in programma uno sciopero della DLR: ecco quanto c’è da sapere

Qualche problema, tra domani e giovedì, potrebbe verificarsi per chi si sposta con la DLR: è infatti in programma uno sciopero a causa di una disputa tra il sindacato RMT e KeolisAmey Docklands, l’appaltatore che gestisce la DLR per conto di TfL. Sono comunque tuttora in corso degli incontri per trovare un accordo e scongiurare la serrata.

Lo sciopero dovrebbe coinvolgere tutta la DLR dalle 4:00 di mercoledì 28 marzo alle 03:09 di venerdì 30 marzo: il servizio normale dovrebbe riprendere venerdì mattina. Con la DLR completamente fuori uso, è prevedibile un effetto a catena nella zona est di Londra. TfL si aspetta in particolare che le linee Jubilee, Central, District e Hammersmith & City a est di Londra, e la London Overground tra Highbury & Islington e Surrey Quays, possano essere molto impegnate.

Alcune stazioni saranno anche più affollate del solito: tra queste Canning Town, Bank, Stratford, Canary Wharf, Canada Water e London Bridge, che ovviamente potrebbero avere un effetto a catena sui servizi adiacenti, comprese le linee Northern e Jubilee. TfL sta mettendo in servizio altri 49 autobus sulle rotte principali lungo la DLR per cercare di limitare i disagi.

Per chi deve raggiungere il London City Airport, con il DLR chiuso  si consiglia di prendere la linea Jubilee fino a Canning Town e prendere un autobus da lì: la raccomandazione è di muoversi con anticipo e tenere conto di possibili ritardi.

Gli “ambasciatori di viaggio” di TfL saranno posizionati in “luoghi chiave” per aiutare i passeggeri a riprogettare i loro viaggi.