Su Netflix arriva “Influx”, il documentario che racconta gli italiani a Londra

“Londra non ha mai attirato tanti italiani come negli ultimi anni. In un periodo in cui la migrazione all’interno dell’Europa è continuamente dibattuta dalla politica, e dopo il controverso risultato del referendum sulla Brexit, critico per il futuro dell’Europa, INFLUX, attraverso la prospettiva dei nuovi e vecchi migranti, offre un’autoanalisi emotiva che rivela le forze e le debolezze degli italiani, l’unicità della loro mentalità e le mille contraddizioni che li caratterizzano”. Con questa sinossi, sul sito ufficiale del progetto, viene presentato Influx, il documentario di Luca Vullo che racconta le storie e i sentimenti degli italiani di Londra e che è frutto di un percorso creativo e di costruzione brillante ed interessante.

Il progetto, infatti, è una produzione indipendente, con uno staff creativo determinato che – grazie ad alcuni finanziatori privati e portando avanti una campagna di crowdfounding – è riuscito a costruire uno spaccato dell’immigrazione italiana a Londra attraverso una serie di interviste e di riprese esclusive. “Un mosaico di voci e volti della sempre più ricca comunità di Italian Londoners – spiega il sito ufficiale – il film analizza la psiche di un intero paese, sempre in bilico tra rabbia, paura, voglia di riscatto, successi, fallimenti, consapevolezza di sé”.

Ora il documentario arriva anche su Netflixcome rivela Londra, Italia – la più nota piattaforma streaming del mondo, con un pubblico potenziale di circa 120 milioni di abbonati.