Un coccodrillo nel Tamigi, giallo a Chelsea Harbour: scherzo o realtà?

Una chiamata particolare, quella ricevuta stamani dalle autorità londinesi, avvisate da alcuni passanti della tutt’altro che consueta presenza, nelle acque del Tamigi, all’altezza di Chelsea Harbour.

Ed alle 8 di mattina è partito il tam tam via social, con il dottor Chris Davis che, mentre passeggiava in zona col suo cane, ha notato l’intruso e ha immediatamente postato un video su Twitter al grido di “Chelsea Harbour has its very own croc”.

Verità o scherzo? Più probabile la seconda ipotesi. Per quanto realistico, il video pare mostrare un animale..troppo poco dinamico, e anche secondo le fonti del Chelsea Harbour Estate “si tratterebbe di un ornamento, una testa galleggiante di plastica messa lì per gioco”. Anche perché i coccodrilli sarebbero poco a proprio agio nelle temperature del Tamigi.

Quattro anni fa, nel 2013, un coccodrillo avvistato vicino a Reading, sempre nelle acque del Tamigi, si rivelò essere parte della scenografia di un vecchio film di James Bond.