Un po’ taxi, un po’ bus: Citymapper a Londra lancia Smart Ride. E la prima settimana è gratis

L’app di transito con sede a Londra Citymapper lancia oggi Smart Ride, Un servizio ibrido di autobus e taxi che sarà in grado di spostare gli utenti su tratte più o meno prestabilite in tutta Londra: è quanto lanciato da Citymapper, app per smartphone che permette agli utenti di pianificare i propri spostamenti sui mezzi pubblici di 39 città nel mondo e che ora sperimenta questo nuovo servizio.

Smart Ride, questo il nome della nuova proposta, prevede una serie di veicoli operativi che possono trasportare sino a otto persone, prenotabili come un taxi, autorizzati a percorrere corsie preferenziali e con fermate simili a quelle di un bus – anche grazie ad una licenza di noleggio privata da Transport for London – liberi di percorrere rotte che possono cambiare dinamicamente in base agli spostamenti della domanda senza essere obbligate a rispettare orari e schemi specifici.

Sono due, per ora, le tratte sperimentali attivate, con i pulmini – una flotta di Mercedes Viano guidata da autisti con licenza – che le percorrono incessantemente per fornire all’utente un servizio non distante da quanto avviene con Uber: il cliente prenota – così garantendosi un posto – scegliendo la femrata a cui salire e l’orario ed indicando, naturalmente, quella in cui vuole scendere. Finora, l’area di copertura è limitata a una piccola fetta del centro della capitale, da Waterloo a Clerkenwell: i percorsi cambieranno a seconda delle esigenze, attenendosi comunque a una rete specifica di strade e cercando di rispondere alla “fluttuazione della domanda in tutto il giorno – ha spiegato al Guardian ed a Wired UK Omid Ashtari, presidente di Citymapper “Abbiamo un sacco di informazioni dinamiche sul polso della città, la rete potrebbe evolversi durante il giorno o la settimana.”

“Abbiamo deciso di sperimentare un servizio diverso. – continua Ashtari – Quindi stiamo lanciando Smart Ride: un servizio di trasporto condiviso, l’unico a Londra. È un po ‘come un autobus perché ha le fermate, è un po’ come un taxi perché lo prenoti e ha posti garantiti ed un po ‘come una metropolitana perché ha una rete di strade”.

Per la prima settimana di attività il tutto sarà completamente gratuito: come riporta Wired, riprendendo la versione Uk, il presidente di Citymapper Omid Ashtari non ha voluto ancora rivelare il costo di una singola corsa, ma ha dichiarato che sarà compreso tra il biglietto di un bus e la tariffa media di un taxi per percorrere una simile tratta. Qualcosa, quindi, tra 1,5 e 10 sterline,.